Francesca Puglisi

Francesca Puglisi

Attrice

Curriculum Vitae

Francesca Puglisi, napoletana, si diploma nel 2008 alla scuola del Piccolo Teatro di Milano sotto la direzione di Luca Ronconi. Nel corso del triennio partecipa a spettacoli a cura di Enrico D’Amato, tra cui “Il giardino dei ciliegi” e “Il gabbiano” (saggio finale da Cechov), “La Betia” di Gianfranco De Bosio e “Futur… azione a crepapelle” regia di Emanuele De Checchi. Nel 2007 diretta da Massimo De Francovich recita “Gl’Innamorati” di Goldoni nel ruolo di Flamminia. Dal 2010 collabora con il Piccolo Teatro, in particolare ai progetti di teatro per bambini e ragazzi, è stata protagonista degli storici “Benvenuti al Piccolo”, visita guidata per far conoscere la storia e l’anima del Teatro, per Antonio Catalano, Flavio Albanese e Stefano Guizzi; Con Guizzi ha creato un Benvenuto/spettacolo dove ha dato vita per due stagioni, a una versione femminile dell’ Arlecchino. Nel 2012 partecipa con un suo testo: “Napoli – Milano sola andata” alla rassegna di teatro comico e cabaret Femina Ridens diretta da Alessandra Faiella. Nell’ estate 2013, per il progetto I Cantieri dell’immaginario del Teatro Stabile D’Abruzzo è Titania nel “Sogno di una notte di mezza estate”, regia di Andrea Baracco e supervisione artistica di Alessandro Preziosi. Nella stagione 2013/14 è protagonista di due produzioni del Piccolo “Arlecchino e la magia del teatro” e “Pane al Pane” entrambe per la regia di F. Albanese. Con quest’ultimo ha creato “Benvenuti al Teatro Grassi”: laboratorio scenico sulle quattro maschere dell’ “Arlecchino servitore di due padroni” di Giorgio Strehler. Nel 2013/14 collabora con il Piccolo anche come formatrice, nel progetto Teatro Scienza Academy e cura un laboratorio permanente di teatro per l’Ospedale Luigi Sacco di Milano. Per la stagione 2014/2015 va in scena al Teatro Studio Melato con “Divine Parole” regia di Damiano Michieletto; a luglio, per la rassegna di Drammaturgia Contemporanea Trame D’Autore, prodotta da Outis, ha recitato in lingua napoletana ne “Il rione” testo inedito di Annibale Ruccello, regia di Monica Nappo e durante l’intera stagione estiva e autunnale ha curato e interpretato “Alla scoperta del Teatro”: visite guidate “spettacolari” alla scoperta degli spazi storici del Grassi. Da ottobre 2016, per l’intero anno, ha fatto parte della squadra del laboratorio Donne Moderne di Zelig, sotto la direzione di Giancarlo Bozzo.

Nel 2018 fa parte della squadra del “Pink Circus – Lo spettacolo più patetico del mondo” regia di David Anzalone, produzione Centro Teatrale Senigalliese con debutto in luglio al Bacajà – Festival di Teatro Popolare di Senigallia.

Francesca è presente sulla rete in alcuni video de Il Terzo Segreto di Satira ed è autrice e protagonista di una web serie per Il terrone fuori sede, ha inoltre preso parte alla campagna pubblicitaria NERISSIMO, recitando con Neri Marcoré. Nel marzo 2016 ha prodotto il suo primo spettacolo “Ccà nisciuno è fisso – L’era della precarietà”, debuttando in prima nazionale al Teatro della Cooperativa di Milano come monologhista. Il testo, scritto assieme ad Alessandra Faiella che ha firmato la regia, è stato finalista al premio Anima e corpo del personaggio femminile ed. 2015, lo spettacolo, in tournée da due anni è stato presente in diversi teatri del nord Italia, in Svizzera e nel febbraio 2018 al Teatro Kopò di Roma.

Accetta la nostra privacy policy prima di inviare il tuo messaggio. I tuoi dati verranno utilizzati solo per contattarti in merito alla richieste da te effettuate. Accetta la nostra privacy policy prima di inviare il tuo messaggio. I tuoi dati verranno utilizzati solo per contattarti in merito alla richieste da te effettuate.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi